CORONAVIRUS - MISURE DI CONTRASTO

Aggiornamento del 3 aprile ore 22.30 - Anche le misure regionali, più restrittive rispetto a quelle nazionali, sono prorogate fino al 13 aprileIl ministro della Salute, Roberto Speranza, d'intesa col presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato una nuova ordinanza che proroga fino al prossimo 13 aprile tutte le misure ulteriormente restrittive rispetto a quelle valide per l'intero territorio nazionale adottate fino ad ora nella nostra regione. - Vedi la notizia e il testo dell'ordinanza nel sito della Regione

Aggiornamento del 01 aprile ore 21.30:  Conferenza stampa del Presidente ConteIl Presidente ha appena firmato il Dpcm che proroga fino al 13 aprile 2020 le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19 - Scarica il DPCM 1 aprile 2020 >>

Tutti gli aggiornamenti recenti >>

NEWS

« Indietro

Associazioni, Coop. Sociali e Imprese: obbligo di pubblicare i dati relativi ai contributi ricevuti da enti pubblici

I soggetti che ricevono contributi da enti pubblici e soggetti equiparati (associazioni, cooperative, ecc ) sono tenuti a pubblicare i relativi dati sui siti internet o sui portali entro e non oltre il 30 giugno 2019.
 
È una delle novità introdotte dal c.d. "Decreto Crescita" (articolo 35 del D.L. n. 34/2019) che, appunto, ha ridefinito gli obblighi per le imprese e gli enti del Terzo settore relativi alla pubblicità sulle informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dalle pubbliche amministrazioni e dai soggetti equiparati nell'anno precedente
 
L'obbligo di pubblicazione non si applica quando l'importo monetario di sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria effettivamente erogati sia inferiore a 10.000 euro nel periodo considerato.

SANZIONI
A partire dal 1° gennaio 2020 l'inosservanza di tale obbligo comporta una sanzione pari all'1% degli importi ricevuti, con un importo minimo di 2.000 euro, nonché la sanzione accessoria dell'adempimento agli obblighi di pubblicazione. Decorsi 90 giorni dalla contestazione senza che il trasgressore abbia ottemperato agli obblighi di pubblicazione, si applica la sanzione della restituzione integrale del beneficio ai soggetti eroganti.

Informazioni Utili

Piazza della Repubblica 35, 47030 (FC) - Centralino: 0541817311 - Fax: 0541948866
PEC: comune.sogliano@cert.provincia.fc.it

P.IVA: 01235680400 - C.F.: 81007720402