IN EVIDENZA

 

AVVISO: l'evento dedicato a Gianni Rodari previsto per domenica 27 settembre è stato rinviato a domenica 4 ottobre viste le incerte previsioni meteo.

 

 

RObaDARIdere: Sogliano al Rubicone omaggia Gianni Rodari
Installazioni Artistiche Urbane interattive, un progetto unico in regione.  

RObaDARIdere è un' iniziativa del Comune di Sogliano al Rubicone, su proposta e progetto dei designer/creativi Manolo Benvenuti e Elena Leria Jiménez, di rendere omaggio a Gianni Rodari nel centenario della nascita, ha dato vita ad un progetto unico in Emilia Romagna.

Elefantesauro e Telescimmia sono le giganti installazioni artistiche urbane, artistiche e interattive pensate, costruite e montate dal noto artista romagnolo, un fantazoo in piena regola invaderà Piazza Matteotti!

Rodari ci ha insegnato a «mettere in moto parole e immagini», suggerendo che «le stesse tecniche possono facilmente essere trasferite in altri linguaggi».

E' stato preso in parola, applicando alle installazioni artistiche gli stessi congegni della fantasia, gli stessi trucchetti logici e il rinfrescante piacere del nonsense, avendo cura di coinvolgere i bambini il più possibile.

Munitevi quindi di smartphone e preparatevi ad interagire con questi strani animali per un esperienza unica, dedicata a  grandi e piccini! (Installazioni liberamente fruibili dal 27 Settembre fino al 7 Gennaio 2021).
 
Domenica 4 ottobre sarà una giornata inaugurale ricca di appuntamenti dedicati al maestro Rodari: laboratori creativi e gratuiti, narrazioni, giochi e intrattenimenti rivolti a bambini di tutte le età, per informazioni e prenotazioni 329/8145056, dalle 16.00 alle 19.00. Il progetto è inserito fra le attività ufficiali legate ai "100 anni di Gianni Rodari" sito istituzionale di riferimento per questo evento.
 
Il progetto è in collaborazione con Biblioteca comunale "Reali" e Collezione "Veggiani" e diverse associazioni come "I Giardini Romagnoli",  l'associazione fotografica Soglianese e gli Astrofili Soglianesi Vega.
 

NEWS

« Indietro

Associazioni, Coop. Sociali e Imprese: obbligo di pubblicare i dati relativi ai contributi ricevuti da enti pubblici

I soggetti che ricevono contributi da enti pubblici e soggetti equiparati (associazioni, cooperative, ecc ) sono tenuti a pubblicare i relativi dati sui siti internet o sui portali entro e non oltre il 30 giugno 2019.
 
È una delle novità introdotte dal c.d. "Decreto Crescita" (articolo 35 del D.L. n. 34/2019) che, appunto, ha ridefinito gli obblighi per le imprese e gli enti del Terzo settore relativi alla pubblicità sulle informazioni relative a sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dalle pubbliche amministrazioni e dai soggetti equiparati nell'anno precedente
 
L'obbligo di pubblicazione non si applica quando l'importo monetario di sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria effettivamente erogati sia inferiore a 10.000 euro nel periodo considerato.

SANZIONI
A partire dal 1° gennaio 2020 l'inosservanza di tale obbligo comporta una sanzione pari all'1% degli importi ricevuti, con un importo minimo di 2.000 euro, nonché la sanzione accessoria dell'adempimento agli obblighi di pubblicazione. Decorsi 90 giorni dalla contestazione senza che il trasgressore abbia ottemperato agli obblighi di pubblicazione, si applica la sanzione della restituzione integrale del beneficio ai soggetti eroganti.

Informazioni Utili

Piazza della Repubblica 35, 47030 (FC) - Centralino: 0541817311 - Fax: 0541948866
PEC: comune.sogliano@cert.provincia.fc.it

P.IVA: 01235680400 - C.F.: 81007720402